Sulle tracce dei Cavalieri Templari

Testimonianze dei celebri monaci guerrieri

Il nostro suggerimento:

puoi visitare questi luoghi in 2 giorni in tutta tranquillità.

Distanza complessiva: 70 km

     

    Preferisci essere accompagnato da una guida?

    SERVIZIO GUIDA

    Sulle tracce dei Cavalieri Templari

    Testimonianze dei celebri monaci guerrieri

    Due giorni dedicati alle castellanie dello Stato Pontificio affidate ai Cavalieri del Tempio per il controllo del territorio papale. Passeggiando tra borghi e rocche sentirai narrare di un medioevo fatto di monaci soldati, di santi e impiccati oltre che del miracolo della liquefazione del sangue di San Lorenzo e dell’umiliazione del Re Manfredi di Sicilia. E’ anche da tutto questo che deriva il fascino e il mistero tutt’ora legato alle vicende dell’Ordine.


    Da scoprire in 2 giorni
    1 giorno: Amaseno – Castro dei Volsci
    2 giorno: Ceprano - Itri


    1 giorno

    AMASENO - CASTRO DEI VOLSCI

    (distanza da Amaseno a Castro dei Volsci: 10 km)

    In questa giornata ti faremo scoprire due borghi ricchi di mistero ed energia, Amaseno e Castro dei Volsci.

    Al centro della valle dell’Amaseno, la chiesa dell’Auricola conserva una insolita raffigurazione del “poverello di Assisi”. Oltre ad una croce patente e all’acquasantiera con il “Fiore della vita”, vi è un affresco con San Nicola, la Vergine con Bambino e San Francesco d’Assisi con l’Impiccato. Si tratta di un uomo vestito di bianco con le mani legate e impiccato. Per alcuni studiosi potrebbe essere un riferimento alla condanna a morte di alcuni Templari. Entra nella Collegiata di S.Maria, simbolo di Amaseno. E’ un’opera gotico-cistercense del 1177 ed è custode delle reliquie del sangue di San Lorenzo martire, probabilmente portato qui dai Crociati. Questo sangue si scioglie da secoli, precisamente tra l’8 e il 10 agosto di ogni anno.

    Croci patenti e singolari nodi di Salomone sono raffigurati presso la chiesa di San Nicola a Castro dei Volsci utilizzata da chi durante un viaggio necessitava di un ricovero sicuro. Le pareti della chiesa riportano un ciclo di affreschi (XIII sec.) con scene del Vecchio e Nuovo Testamento. Non perderti una passeggiata tra i vicoli del centro storico dove il tempo sembra si sia fermato.


    2 giorno

    CEPRANO - ITRI

    (distanza totale da Ceprano a Itri: 45 km)

    La mattina comincia da Ceprano detta “il Passo” per la sua posizione strategica, luogo obbligato di passaggio delle carovane da Roma a Napoli. Papa Alessandro III donò ai Templari tre chiese di quest’area con grandi proprietà di terreno utilizzate come magioni. Sebbene oggi si presenti moderna, la cittadina non ha mai dimenticato il suo passato medioevale tanto che la seconda domenica di ottobre si svolge il tradizionale Palio delle Corti, rievocazione storica in costume medioevale che ricorda la sottomissione di Re Manfredi di Svevia al Papa Innocenzo IV nel 1254. Secondo la tradizione popolare la cripta della Chiesa di S. Arduino ospiterebbe le spoglie del re.

    La giornata si conclude ad Itri, il paese del brigante Fra’ Diavolo. Passeggiando tra i vicoli caratteristici, che conducono all’imponente Castello, vi capiterà d’imbattervi spesso in numerosi esemplari di Triplice Cinta, presenti anche nel vicino Santuario di Maria Santissima della Civita.


    Sign In